Da Fuori A Dentro. L’importanza Di Indagare Se Stessi

Fiorisci nel fiore che sei

Da fuori a dentro

Un’antica ed immutabile legge cosmica dice: “Come dentro, così fuori. Come fuori, così dentro”. Cosa significa? Significa semplicemente che il mondo esterno non è altro che un riflesso del mondo interno. In altre parole, ciò che vedi fuori di te si trova in te.

Considerata questa interconnessione tra mondi, si può affermare che il mondo esteriore cambia al cambiare del mondo interiore. Perciò risulta fondamentale lavorare sulla causa (se stessi) affinché l’effetto (fuori) possa inevitabilmente mutare.

Se vuoi cambiare qualcosa della tua vita è necessario che tu ti prenda le tue responsabilità. Come ho già detto in questo articolo, è come reagisci che fa la differenza.

In primo luogo sposta l’attenzione da fuori a dentro. Sai “Chi sei” e “Cosa vuoi dalla vita”?

Scopri te stesso


Da quando hai memoria, non fai altro che sentire: “Se vuoi essere felice devi ottenere questo, essere come quello, con il suo fisico, con i suoi soldi. Le cose migliori accadono sempre agli altri, mai a te…

Ti chiedo per favore di non dare retta a queste chiacchiere, indipendentemente da chi le dice. Sono tutti condizionamenti limitanti.

In La forza del campione (film che ti consiglio caldamente di vedere) uno dei personaggi chiave, ad un certo punto della storia, dice: “Tutti dicono cosa fare e cosa è bene per te. Non vogliono che trovi le tue risposte, vogliono che tu creda alle loro”. Continua dicendo: “Io voglio che tu smetta di raccogliere informazioni dall’esterno e che inizi a trovarle dentro te stesso. La gente teme quello che ha dentro ma è l’unico posto in cui troverà tutto quello che serve”.

Nessuno ti ha mai detto quanto sia potente essere a conoscenza dell’Universo che si muove in te e in ognuno di noi? Va bene, te lo dico io. In noi racchiudiamo la forza della Natura, siamo la luce che colora il mondo e siamo l’essere che giace al di là di questo e di quello. Siamo sognatori e autori di autentica bellezza.

Se vuoi smettere di girare a vuoto senza meta e senza motivo e vuoi porre fine al tuo smarrimento emotivo, psicologico e fisico, inizia scoprendo te stesso.

Vuoi vivere in un mondo e in un modo migliore? Ugualmente, inizia scoprendo te stesso. Non c’è alternativa.
Tu sei l’origine di ogni cosa, tu sei il creatore della tua realtà.


Fiorisci nel fiore che sei


Occupandoti di te stesso compi la rivoluzione più pacifica e silenziosa che tu possa fare
. L’unica che, d’altra parte, conta veramente.

In particolare, Osho (filosofo e maestro spirituale indiano) parlava spesso di quanto fosse urgente una rivoluzione interiore capace di porre le fondamenta per un nuovo ciclo evolutivo, e capace di introdurre nuove prospettive di vita per l’intera umanità.

Infatti, egli diceva: “diventa ciò che sei, è questa l’unica missione”. Poiché, come spiegava Nisargadatta Maharaj (un altro filosofo e maestro indiano): “solo quando sei te stesso, puoi aiutare il mondo”.

Pensa che armonia si potrebbe raggiungere se solo diventassimo tutti più consapevoli e responsabili delle nostre azioni, dei nostri pensieri e di tutto quello che si cela nella parte più profonda di noi.

Conosci la verità, ricercala in te, giacché tu stesso sei verità. Esplorati fino in fondo.
Soltanto così potrai liberarti dalla schiavitù del caos. Potrai conoscere i tuoi limiti e superarli; conoscere i tuoi dolori e poi trasformarli.

È questa la tua più grande occasione per fiorire nel fiore che sei.

Ora scommetto che ti starai chiedendo come effettivamente fare.
Provvedo subito a darti qualche consiglio.


Ecco come fare


1. Rilassati, connettiti al tuo respiro e medita.

2. Non dare potere ai pensieri che arrivano, molti non sono nemmeno tuoi. Osservali e lasciali semplicemente andare.
Come le onde dell’oceano si dileguano appena giungono a riva, così faranno i pensieri appena non troveranno nulla a cui aggrapparsi.

3. Sostituisci ciò che ti distrugge con ciò che ti dà gioia e pace interiore. Vai oltre la paura.
Per riprendere nuovamente il film di sopra citato, aggiungo: “Butta la spazzatura” che hai nella testa, non ti serve.

4. Mira a nuovi orizzonti, pensa in grande, e pensa a cosa vuoi davvero ottenere dalla vita.
Attenzione “a ciò che vuoi davvero”. Non ciò che la società ti ha convinto di volere. In questo caso chiediti “sono io che lo voglio o è qualcun altro?

5. Poniti domande come ad esempio chi sono? O chi voglio essere? Cosa posso fare e come posso farlo?

6. Ascolta, accogli e accetta tutto quello che la tua anima ti rivela. Porta luce nel tuo inconscio.

7. Riconosci le tue vere passioni, le tue doti e i tuoi interessi. Va bene anche averne più di uno. Ritrova ciò che non ti ha mai perso.

8. Trasforma i tuoi punti deboli in punti di forza. Guardati con occhi nuovi.

9. Scrivi e annota ciò che scopri e ciò che ti accade. Fai caso anche alle piccole cose, a tutte quelle “strane coincidenze” e varie sincronicità. È l’Universo che ti sta parlando.

10. In alternativa, parti da ciò che non sei e non vuoi e prosegui andando ad esclusione.

11. Non perdere tempo e non lasciarti distrarre da cose inutili. Entra in azione nell’unico momento che conta: questo eterno presente.


Cosa aspetti?

Per inciso, hai poteri straordinari di cui sei completamente ignaro. Lo sai che puoi realizzare veri e propri miracoli?
Sii da esempio a chi ti sta accanto, perché non puoi cambiare gli altri ma puoi incominciare da te.
Gandhi non a caso diceva: “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”.

C’è tanto lavoro da fare e sicuramente non otterrai risultati dall’oggi al domani. Ad ogni modo, arriveranno prima di quanto tu te ne possa accorgere.

Tieni ben a mente che è un processo e che tutti i passi che farai saranno estremamente importanti e decisivi per il tuo avvenire.

So perfettamente che non è facile cominciare un percorso di profondo cambiamento. Entrano in gioco tanti, troppi fattori. Ci sono passata anche io.

Per questa ragione ti invito a contattarmi nel caso ti servisse un supporto lungo questo avventuroso cammino!


Un abbraccione.
Sara.